Come muoversi a Roma, la Caput Mundi per eccellenza

Meglio autobus, metro, taxi o che altro? Ecco come muoversi a Roma senza spreco di tempo e denaro. Leggi e la mobilità sarà il tuo superpotere.


Si può girare La Città Eterna senza impiegarci un’eternità? Proviamoci insieme. Grazie a noi conosci già le specialità della cucina, i posti migliori per gustarle e che monumenti visitare. Per fare tutto questo però c’è bisogno di sapere come muoversi a Roma. In questo vademecum ti spieghiamo tutto per filo…e per bus. 

La Capitale vanta uno dei centri storici più estesi d’Europa. Quindi se puoi e ti piace camminare allora approfittane. Procedi a zone e scegli i siti di interesse che si trovano più o meno vicini. Pianifica il percorso e spostati da un posto all’altro a piedi

Questa è inoltre una buona soluzione per gustare in pieno il tuo soggiorno. Infatti così puoi fermarti a prendere un caffè o acquistare dei souvenir senza fretta. Oggi parleremo esclusivamente di come muoversi a Roma con i mezzi pubblici. Il leitmotiv è “velocità”. 

Se consideri il traffico, il caos, la ZTL e il parcheggio, ti conviene lasciare l’auto a casa. Però ricorda sempre che il capoluogo laziale è vasto e popoloso. Quindi come ogni realtà complessa ha difetti e criticità. 

Facciamo pure una breve panoramica su come muoversi a Roma se arrivi in aereo. La Capitale ha due aeroporti. Quello di Fiumicino dista 30 km per mezz’ora di tragitto. Ciampino invece si trova a circa 20 km. 

Le opzioni da e per l’Hub Leonardo Da Vinci sono: Treno Leonardo Express, Treni FL1, Autobus dai terminal 2 e 3 delle linee TAM, Cotral, Terravision e Sit Bus Shuttle. Restano i Taxi e i driver con conducente. 

Da e per lo Scalo G.B. Pastine puoi scegliere tra: Treno per Ciampino e poi Regionali per Termini, Autobus 720 linee Terravision, Distribusion e Sit Bus Shuttle. Per finire anche qui ci sono Taxi e Transfer privati. Detto questo, proseguiamo e andiamo sodo.


Muoversi a Roma con la Metropolitana

Per muoversi a Roma con rapidità ed economia non c’è niente di meglio della Metro. Rispetto alle 11 linee di Londra, le 16 di Parigi e le 32 di New York, Roma ne ha solo 4 (A,B,B1 e C). A noi però bastano visto che nessun’altra metropoli ha rispettivamente 7 “Colli, Chiese, Re e Cose Fatali”, beccatevi questa! 

Il percorso si snoda su circa 60 km per un totale di 74 stazioni. È attiva dal giovedì alla domenica dalle 05:30 alle 23:30. Il venerdì e il sabato funziona fino all’01:30. La frequenza “ufficiale” dei treni è ogni 2-3 minuti. Tuttavia la media reale è di 5-7 minuti. Di seguito tutte le tipologie di biglietti con relativi prezzi e validità di viaggio: 

  • BIT. Il Biglietto Integrato a Tempo costa 1,50 euro e dura 100 minuti dall’obliterazione.
  • BIRG. Il Biglietto Integrato Regionale Giornaliero costa 12 euro ed è valido 24 ore. Consente un numero illimitato di corse in tutto il Territorio del Lazio. In pratica puoi prendere treni, tram, filobus, autobus e metro.
  • ROMA 24-48-72H. Sono biglietti dalla rispettiva durata di 1, 2 e 3 giorni. Consentono un numero illimitato di corse sul territorio capitolino. Il primo costa 7 euro, il secondo 12,50 e il terzo 18 euro.
  • CIS. Si tratta della Carta Integrata Settimanale e vale 7 giorni dall’obliterazione. Permette di viaggiare senza limiti sul territorio di Roma.

Per finire, l’abbonamento mensile costa 35 euro. Ricorda inoltre che i bambini fino a 10 anni viaggiano gratis, accompagnati da un adulto. I ticket si comprano nelle stazioni presso gli sportelli o ai distributori automatici. In alternativa li trovi anche nelle tabaccherie o nelle edicole.



Tutte le linee dalla A alla C

La linea A si contraddistingue per il colore arancione e va da Battistini ad Anagnina con le seguenti fermate. Tra i siti di interesse che puoi trovare lungo il percorso ti segnaliamo: 

San Pietro e i Musei Vaticani, il Mercato Trionfale, Piazza di Spagna, Villa Borghese, Piazza Venezia, il Pantheon, il Museo Nazionale, la Basilica di Santa Maria Maggiore, la Basilia di San Giovanni in Laterano, Trinità dei Monti, Fontana di Trevi, Piazza Navona, Via del Corso, il Museo della Liberazione, il Parco Archeologico dell’Appia Antica e gli Studi di Cinecittà. 

La linea B, ha il caratteristico colore blu, va da Laurentina a Rebibbia con le seguenti fermate. È particolarmente importante per muoversi a Roma perché c’è l’interscambio con la linea A di Termini. Inoltre alla fermata Bologna prende origine la diramazione della linea B1 fino a Jonio. Anche qui ti segnaliamo alcuni luoghi degni di nota come: 

Porta San Paolo, il Colosseo, il Foro Romano, i Fori Imperiali, la Basilica di San Paolo Fuori le Mura, le Terme di Diocleziano, la Piramide Cestia, il Cimitero acattolico, il Circo Massimo e Santa Maria Maggiore. 

In fine la linea C, riconoscibile per il colore verde, porta da Pantano a San Giovanni con le seguenti fermate. Noterai che i convogli non hanno conducente. Tranquillo, non è la rivolta delle macchine di Roma Termin...ator”. Questa tratta è automatizzata grazie alla tecnologia Driveless

Anche qui vale la pena fermarsi per alcuni luoghi interessanti come: la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, le Mura Aureliane e la Scala Santa.



Come muoversi a Roma con le altre linee

Per spostarsi dal centro alle periferie ci sono altre due linee. La Roma-Lido collega la città alla località di Ostia, vicino al mare. Poi la Termini-Centocelle mette in contatto la stazione centrale con il popolare quartiere della settima municipalità. 

In aggiunta esistono altre 8 linee contraddistinte dalla sigla FL (Ferrovie Laziali). Queste collegano l’Urbe con diversi comuni e provincie del territorio. Che c’entrano queste riguardo a come muoversi a Roma? Semplice, la FL1 connette l’aeroporto Leonardi da Vinci di Fiumicino

Parte da Orte-Fara Sabina, attraversa Roma Tiburtina Ostiense e Roma Tuscolana. La FL3 invece collega il centro storico con Viterbo e Cesano. Inoltre raggiunge pure la Basilica di San Pietro e il Lago di Bracciano.

Il servizio funziona tutti i giorni 05:00 alle 22:40. In base alla lunghezza della tratta il costo del biglietto va da 1,50 a 11 euro. La tratta dura 4 ore dalla convalida. Il ticket non timbrato è utilizzabile fino alle 23:59 del giorno scelto. Tuttavia si possono cambiare data e itinerario chiedendo il rimborso. 

Basta farlo il giorno prima della data di partenza entro le 23:59. La procedura è gratuita nelle biglietterie Trenitalia o ai self service. Presso i punti Lottomatica, LisPaga e SiSalPay costa 0,50 cent.



Viaggiare in autobus, tram e taxi

La rete di autobus è davvero fitta (ben 379 linee) e comprende essenzialmente due fasce orarie. Quella diurna inizia alle 05:00 e termina a mezzanotte. Quella notturna comincia a mezzanotte e prosegue fino alle 05:30 del giorno dopo. I biglietti della Metro valgono anche per i bus. 

I tram hanno invece solo 6 linee che si snodano su un percorso di 40 chilometri e 192 stazioni. Sono le seguenti:

  • Linea 2 – Mancini-Piazzale Flaminio
  • Linea 3 – Valle Giulia-Stazione Trastevere
  • Linea 5 – Termini-Gerani
  • Linea 8 – Venezia-Casaletto
  • Linea 14 - Termini-Togliatti
  • Linea 19 – Risorgimento San Pietro-Gerani

Il Taxi non è la soluzione più economica ma va bene se vai per le spicce. È un’alternativa accettabile se si sa già come muoversi a Roma. Altrimenti ci si affida all’onestà del conducente sperando che non faccia giri inutili. 

Prima di salire fa attenzione al logo del Comune di Roma. Se lo vedi vuol dire che si tratta di una vettura ufficiale. Occhio al tassametro perché deve essere azzerato. Il costo a chiamata varia in base all’orario diurno/notturno e dai giorni feriali/festivi. 

Di solito però va dai un minimo di 3 a un massimo di 6 euro. Il prezzo per il viaggio è circa 1,30-1,50 euro a chilometro. Il numero ufficiale per i servizi di Taxi della Capitale è 060609. Inoltre a questo link trovi anche i contatti di tutte le altre cooperative e partner autorizzati. 



Muoversi a Roma nel segno dell’eco-sostenibilità

Fino ad ora abbiamo elencato le opzioni più comuni. Adesso è il turno di tutte le altre. Ci riferiamo a soluzioni altrettanto valide, da quelle più conosciute e sfruttate a quelle più nuove e simpatiche. 

  • Car sharing. Come muoversi a Roma con i mezzi pubblici ma senza rinunciare al confort della macchina? Ecco quindi il sistema dell’auto condivisa. In città ci sono diversi network che forniscono questo servizio. I principali sono: Car2Go, Romamobilità, Enjoy e Share’NGo.
  • Segway. Hai mai visto il film “Il superpoliziotto del supermercato”? In pratica si tratta di quello sfizioso dispositivo di trasporto a due ruote. Sembra difficile da guidare ma ci si prende subito confidenza. Meglio affidarsi a tour organizzati. Infatti le guide ti sapranno indicare i percorsi più interessanti e le strade adatte a questo tipo di veicolo.
  • Monopattino elettrico. Sono sempre più diffusi in tutte le città. Sono pratici e veloci, forse anche troppo! Attento a dove e come li usi. I principali fornitori di questo servizio sono: Dott, Bird, Link, Helbiz e Wind.
  • Bike sharing. Esiste la leggenda metropolitana che muoversi a Roma in bici non sia l’ideale. Le ragioni sono: suolo urbano inadatto, troppe salite e traffico pericoloso. La prima e la terza valgono pure per scooter. La seconda è solo una scusa, anche perché ci sono i modelli elettrici o con pedalata assistita. Puoi trovarne dappertutto ma la società principale è la Jump-Lime.
  • Tandem e Risciò. Ecco altri due sistemi per spostarsi in centro senza inquinare. Tuttavia bisogna fare una distinzione. Il primo è il modello di bici in cui si pedala in gruppo. Ne trovi con sellini in sequenza o con posti affiancati tipo carrozzella. Il secondo è il classico Taxi Bike di ispirazione orientale. Per questi ultimi Roma è una vera jungla tra cooperative e guerre di prezzi salati.


Le alternative turistiche

Concludiamo la nostra lista dandoti delle idee originali per assaporare la città da una prospettiva diversa. Ecco le nostre proposte: 

Battello sul Tevere. Non è il più veloce modo per muoversi a Roma ma è di certo quello più romantico. Ci sono diverse compagnie che offrono questo servizio di trasporto. Alcune comprendono nel prezzo anche il pranzo a bordo. Gli itinerari variano ma di norma durano circa 2 ore. Il classico percorso attraversa il cuore della Capitale passando per Castel Sant’Angelo, l’Isola Tiberina fino ad Ostia Antica. 

TramJazz. È un modo alternativo di scoprire la città. Viaggi a bordo di un tram d’epoca con una suggestiva atmosfera a lume di candela. Si parte e si ritorna a Piazza Porta Maggiore. Il giro dura dalle 21:00 a mezzanotte. È necessario prenotare. Dal finestrino ammirerai i seguenti luoghi: 

La Tomba del Fornaio Eurisace, il Villino Ximènes Liberty a Piazza Galeno, la Galleria Nazionale d'Arte Moderna, la Basilica Santa Croce in Gerusalemme, la Basilica San Giovanni in Laterano, il Colosseo, Porta San Paolo le Piramide Cestia.

Ecco fatto, visto che muoversi a Roma non è poi così difficile? Adesso che sai cosa fare e come farlo, la parola d’ordine è proprio “muoversi!”. Comincia il tuo tour e buon divertimento. Se vuoi dirci grazie, invece delle solite cartoline, lasciaci un commento.


Like it? Share with your friends!

544
544 points

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
Davide Bert

Giornalista pubblicista prestato al copywriting, dalla carta stampata alle pagine web. Ho iniziato a scrivere perché me lo ha consigliato lo psicanalista come forma di terapia, e lo faccio per lavoro così posso anche pagargli la parcella.
Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Countdown
The Classic Internet Countdowns
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube and Vimeo Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format